Cinque benefici del caffè su corpo e mente

 

Il caffè può essere considerato un vero e proprio alleato di benessere, a partire dal fatto che rappresenta la più grande fonte di antiossidanti nella dieta occidentale. Ecco cinque dei suoi principali benefici:

  • Rende il cervello più attivo
    Il caffè migliora i livelli di energia e stimola alcune funzioni cerebrali. La caffeina, cioè la sostanza psicoattiva più conosciuta al mondo, aiuta a sentirsi meno stanchi e ad aumentare così i livelli di energia.
    La caffeina è inoltre in grado di bloccare l’azione di un neurotrasmettitoredall’azione inibitoria chiamato adenosina; in questo modo favorisce l’azione di altri neurotrasmettitori (la noradrenalina e la dopamina) dall’effetto energizzante.
    Molti studi poi attribuiscono al caffè la capacità di migliorare funzioni cerebrali tra cui la memoria, l’umore, l’attenzione, i tempi di reazione e le funzioni cognitive generali.

 

  • Contribuisce ad aumentare il metabolismo e a bruciare i grassi.
    Sapevi che la caffeina si trova in quasi tutti i prodotti dimagranti e brucia-grassi?
    La caffeina è in grado di aumentare il tasso metabolico del 3-11%. Non prenderlo però come un invito a diventare caffè-dipendente, perché gli effetti sul metabolismo svaniscono se si beve troppo caffè o da troppo tempo.
    Essendo in grado di stimolare il sistema nervoso, poi, la caffeina può inoltre indurre l’invio di segnali alle cellule adipose affinché brucino le riserve di grammi

 

  • Il caffè contiene tantissime sostanze nutritive
    Il caffè è molto più che acqua tinta di nero. Una singola tazzina di caffè contiene:
    – vitamina B2, essenziale nei processi metabolici e fondamentale per la salute del tessuto nervoso, dellala pelle e degli occhi;
    – vitamina B3, fondamentale per il funzionamento del sistema nervoso
    – vitamina B5 e manganese, che ottimizzano il processo di trasformazione del cibo in energia.
    – potassio e magnesio, importanti per tante funzionalità dell’organismo, tra cui la produzione di energia e l’efficienza del sistema cardiocircolatorio.

 

  • Abbassa il rischio di diabete di tipo II
    Il diabete di tipo 2 è la forma di diabete più diffusa al mondo (attualmente affligge circa 300 milioni di persone) e consiste nell’elevata presenza di zucchero nel sangue. La causa di questa malattia cronica è collegata a problemi nella produzione di insulina, ovvero di un ormone prodotto dal pancreas.
    I bevitori di caffè incorrono in un rischio minore di sviluppare il diabete di tipo 2: ad ogni tazza di caffè bevuta sarebbe associata una riduzione del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 pari al 7%

 

  • Aiuta a prevenire Alzheimer e Parkinson
    La malattia di Alzheimer e il morbo di Parkinson rappresentano le due malattie neurodegenerative più diffuse al mondo. In entrambi i casi non esiste una cura risolutiva, pertanto la prevenzione attraverso la cura dello stile di vita rappresenta certamente uno degli strumenti più efficaci ed importanti.
    Secondo quanto riportato da diversi studi, anche il caffè può rappresentare uno strumento prezioso per la prevenzione, poiché contribuirebbe a ridurre fino al 65% il rischio di insorgenza dell’Alzheimer, e tra il 32% ed il 60% il rischio di morbo di Parkinson.

 

Noi dell’Opificio vorremmo aggiungere anche un sesto motivo: è tremendamente buono. Magari non saremo degli scienziati, ma siamo sicuri che concedersi qualche momento per gustare un buon caffè giovi al corpo e allo spirito!